fbpx

Lo smart working è uno degli argomenti caldi del momento. A Marzo la situazione ci ha colti alla sprovvista, imprese e lavoratori si sono dovuti adattare in fretta a condizioni completamente nuove e la transizione non è stata facile.

Chi vuole passare – completamente o in parte – allo smart working oggi può fare affidamento sulle esperienze precedenti e sfruttare il maggior tempo a disposizione.

Nel precedente articolo abbiamo presentato i vantaggi e le opportunità offerte dello smart working.

Ma quali sono gli aspetti tecnici da tenere in considerazione affinché lo smart working diventi un modo efficace di lavorare?

Possiamo riassumere tutto in tre parole: connettività, comunicazione, informazione.

Connettività

È il requisito principale, eppure è sottovalutato da molti.

Diamo per scontato che tutti oggi dispongano di una buona connessione Internet. Non è affatto così.

A molti, nella vita quotidiani, basta la connessione dello Smartphone, spesso lenta, inaffidabile e – soprattutto – con un numero estremamente limitato di GB a disposizione. Quando hai a disposizione 2 o 3 GB bastano un po’ di video chiamate e qualche grosso trasferimento dati per esaurli.

Avere una connessione stabile, veloce e senza limiti di traffico è essenziale per lo smart working.

Fortunatamente oggi una connessione ADSL o fibra costa poche decine di euro al mese, metterne a disposizione una per i tuoi dipendenti e collaboratori non è una spesa, è un investimento.

Comunicazione

Quando siamo in ufficio, comunicare spesso significa semplicemente girare la testa o andare nella stanza a fianco.

In smart working la situazione è differente.

Prima di tutto non sempre la conversazione può avvenire in tempo reale, in questo caso un sistema di chat aziendale come Slack o anche la cara vecchia e semplice email è un’ottima soluzione.
In secondo luogo la mancanza di “presenza” si fa sentire, per questo una buona webcam e un buon microfono sono essenziali.

Webcam e microfono sono elementi importanti da tenere in considerazione quando si acquista un portatile. In alternativa, per cifre vicino ai €100, si trovano ottime webcam esterne dotate di microfono che non necessitano di scomode cuffie.

Informazione

È l’aspetto più trascurato dello smart working, nonostante ne sia una pietra angolare.

La mancanza di informazioni – o meglio – la mancanza di condivisione delle stesse è uno dei motivi principali di perdita di produttività.

Tutte le informazioni di cui un lavoratore ha bisogno devono essere sempre disponibili e l’accesso deve essere il più semplice possibile.

Deve essere facile ricercare e accedere ai documenti, deve essere disponibile un calendario condiviso, deve essere facile scambiarsi file di ogni tipo e lavorare contemporaneamente allo stesso documento.

Di soluzioni integrate ne esistono molte, a volte l’impegno finanziario può spaventare, ma i conti tornano immediatamente quando si considera che il ritardo nella consegna di un singolo documento può bloccare il lavoro per ore.

Gestisci bene Connettività, Comunicazione e Informazione e lo smart working diventerà un vantaggio enorme per la tua azienda.

Se l’informatica non è il tuo core business, ti consigliamo di affidarti a professionisti come noi di OnBit, in grado di preparare una soluzione di telelavoro su misura della tua impresa, di consigliarti il software e l’hardware migliori e di gestirne ogni aspetto, dalla sicurezza agli obblighi di legge.

Se vuoi essere pronto per lo smart working, CONTATTACI!