fbpx

Riguardo al GDPR hai già fatto il necessario per mettere a norma la tua azienda ?

Purtroppo, tutto questo valeva quando sia i tuoi dati che i tuoi collaboratori erano all’interno delle mura del tuo ufficio. Con lo Smart Working tutto questo è cambiato.

Il GDPR ai tempi dello Smart Working

Il collaboratore che prima accedeva ai dati del server nella sala accanto, ora si trova in un’altra città.

I dati che prima venivano scambiati all’interno della rete aziendale ora viaggiano sulle connessioni private dei tuoi dipendenti.

Il computer su cui ti premuravi di far cambiare la password ogni 3 mesi è ora un portatile sulla scrivania della stanza che il tuo collaboratore ha riadattato ad ufficio.

Il software a cui prima potevi accedere solo dalla tua postazione è ora nel cloud ed è potenzialmente accessibile da qualsiasi punto nel mondo.

Come vedi, con lo Smart Working molto è cambiato e, purtroppo, molto di quanto fatto nel precedente adeguamento al GDPR andrà aggiornato.

Come evitare le sanzioni?

La cattiva notizia te l’abbiamo già data: probabilmente, a causa dello Smart Working il tuo adeguamento al GDPR andrà rivisto.

La buona notizia è che gran parte del lavoro fatto sarà comunque riutilizzabile e, quindi, questo aggiornamento sarà più veloce, semplice, indolore insomma, rispetto al precedente.

Come prima cosa ti proponiamo un controllo, una verifica gratuita della tua situazione attuale per vedere se e quanto c’è da fare per effettuare l’adeguamento.

Noi di OnBit siamo specialisti del GDPR, nel corso degli anni abbiamo acquisito una vasta esperienza nell’assistere le piccole e medie imprese ed i professionisti.

Sappiamo quali sono le criticità: tempi, costi e semplicità.

Su questi tre fattori abbiamo quindi lavorato per proporre il servizio di adeguamento GDPR più celere, affidabile ed efficace possibile.

Ora che conosci i rischi vuoi ritrovare la tua tranquillità?


CONTATTACI per una verifica gratuita della tua situazione GDPR!